Translate

giovedì 12 febbraio 2015

DAMIEN HIRST: “LOVE”


Il  capofila degli Young British Artists, Damien Hirst, colui che ha fatto della morte il tema centrale delle proprie opere infatti e che sin dagli anni ’80 Hirst ha usato vari mezzi espressivi per esplorare i concetti di vita e di morte realizzando lavori come The Physical Impossibility Of Death In The Mind Of Someone Living consistente in uno squalo tigre di oltre quattro metri in una vetrina,


















per San Valentino  diventa romantico e dal 9 al 21 febbraio 2015 alla galleria Paul Stolper di Londra  espone le sue ultime creazioni tutte incentrate sul tema dell'amore.
Ha dichiarato: «L’amore è una cosa meravigliosa e lo considero un piccolo antidoto ai mali del mondo».
Un'altra geniale trovata dell'artista tra i più pagati al mondo che ha creato oggetti che potrebbero essere il regalo perfetto di San Valentino per tutti i ricchi appassionati di arte contemporanea.
Ecco allora tre sculture a cuore e la serie LOVE Gold di otto serigrafie e sei cuori su foglia d'oro, tutti con al centro l'immagine di una farfalla, simbolo di bellezza e fragilità, uno dei suoi marchi di fabbrica.
LOVE Gold è il primo portfolio dell'artista, il secondo uscirà a giugno e avrà il tema dell'argento.
Basta squali, pecore, mucche immerse nella formaldeide o farfalle che sembrano vetrate  di cattedrali gotiche 


gli animalisti posso tirare un sospiro di sollievo, almeno per il momento. 
Se qualcuno pensa invece che i diamanti siano più appropriati, dovrebbe ricordarsi la scultura dell’artista For the Love of God del 2007, un calco in platino di un teschio rivestito da 8 mila e 600 diamanti, venduto per circa 50 milioni di sterline. 


Buon San Valentino....


Nessun commento:

Posta un commento