Translate

martedì 16 giugno 2015

Le donne nell'arte: SARAH LUCAS

Sarah Lucas nata nel 1962 è inglese. Attualmente considerata tra le principali esponenti del panorama artistico internazionale   si è accreditata il ruolo di star femminile fra gli Young British Artist movimento artistico degli anni Novanta del Novecento.
CHERUB (realizzato con sigarette)
Ruvide e aggressive, le sculture e le fotografie della Lucas trasformano gli oggetti della quotidianità ( sigarette, calze, frutta, verdura) in tableaux sconci e ironici che affrontano temi come il sesso, la morte, la religione e le differenze di genere.
Allontanatasi dalla sensibilità punk degli YBA, l'artista si è concentrata sugli objets trouvés e sull'eredità del surrealismo, opera emblematica è  Au Naturel  del 1994




un vecchio materasso abbandonato contro un muro e decorato con organi sessuali maschili e femminili rappresentati da un cetriolo, due arance su un lato, due meloni e un secchio sfasciato dall'altro.


AUTORITRATTO
Un'analoga sensibilità Sara Lucas la mostra negli autoritratti, importanti fin dai primi anni '90: in Self Portrait with Fried Eggs (1996) gioca con gli stereotipi di genere adottando una posa e un cipiglio maschili. Fissando diritto l'obiettivo, la Lucas sembra sfidare l'osservatore e non ridere delle uova fritte posizionate sui suoi seni. 
Intorno alla metà degli anni Novanta l'artista inizia anche a realizzare una serie di assemblaggi con calze di nylon imbottite e cucite in forme biomorfe, lavoro che porterà avanti  anche successivamente

NUD 24 - 2010 


ORDINARY THINGS 
e che sembra ricordare le bambole del surrealista Hans Bellmer e le sculture di Louise Bourgeois

SINGLE III - L. BOURGEOIS
POUPEE - H. Bellm 


"Non bisogna pensare due volte a tutto ciò che dico. Non importa se quello che intendo è serio o detto per gioco. E' provocatorio." S. L.

Nessun commento:

Posta un commento